Carrello vuoto

AUTORI

Federico Vender

Nato nel 1901 a Schio da una ricca famiglia di origine trentina. Il padre, ingegnere chimico, si trasferí a Milano dove il giovane Vender seguí studi regolari fino al conseguimento del diploma di perito tessile, che gli permise di assumere la dirigenza di una industria serica specializzata in tessuti di pregio ed articoli di lusso. Fino dall’etá di dodici anni si dilettò di fotografia nel laboratorio del padre conseguendone una notevole pratica. A partire dagli anni Trenta, incoraggiato anche dall’ambiente del “Circolo Fotografico Milanese”, del quale rimase direttore artistico fino al dopoguerra, incominciò ad inviare i suoi lavori alle più importanti manifestazioni e partecipó a concorsi sia europei che statunitensi, ottenendo ben presto lusinghieri successi. Fu presente a tutti i grandi avvenimenti della fotografia italiana. L’amicizia personale con i fotografi Giuseppe Cavalli, Mario Finazzi, Ferruccio Leiss, l’ottimo rapporto con i fratelli, architetti, che gli fornivano preziose indicazioni sugli avvenimenti culturali di avanguardia, l’ambiente milanese degli anni Trenta, ricco di stimoli ed idee avanzate. Dagli anni Cinquanta divenne professionista operando principalmente per case editrici ed industrie  fotografiche. A metà degli anni Sessanta, in seguito ad un grave incidente stradale, si ritirò a vita privata sulle rive del Lago di Garda, e smise l’attività sia amatoriale che professionale. Dal 1987 trasferì la propria residenza ad Arco e vi rimase fino alla sua scomparsa, il 7 febbraio 1999. Edition Raetia: “Photographien. Fotografie. Photographs 1930-1955” (1997).